Transiti astrologici: Bollettino per i Naviganti dall’11 al 16 Aprile

Cari AstroBatteristi e AstroBassiste,

siamo arrivati alla settimana più iconica del 2022: una settimana così non si vedeva da 156 anni.

Pront*? Andiamo, a suon di musica!

  • 11/4 con Mercurio che passa in Toro, il pensiero si prende i suoi tempi, non reagisce di impulso, diventa ostinato e costante come una goccia cinese. Intanto che il pensiero si fa cauto, Saturno ha dei ripensamenti, si fa prendere dalle consuetudini, riflette sugli ostacoli piuttosto che affrontarli: “Tu che hai sperato per gli altri ed hai deciso da sempre di chi prenderti cura, sai che la vita migliora se un solo giorno diventa l’unità di misura. Vale la pena!” (Arisa)
  • 12/4 today is the day: è arrivato il giorno che tutti aspettiamo. Giove, possente e dotato di fulmine, raggiunge Nettuno nella vastità oceanica dei Pesci: due fratelli che si abbracciano e si alleano per far crescere lo spirito di compassione ed il bisogno di evoluzione spirituale dell’umanità. Ne ha parlato Ginny, qui. È talmente intenso che i Segni Mobili sentono di volersi rifugiare in un posto che nemmeno sanno definire: “Ho deciso di perdermi nel mondo, anche se sprofondo. Lascio che le cose mi portino altrove. Non importa dove.” (Morgan)
  • 13/4 è il Sole, oggi, ad assorbire pazienza e perseveranza da Saturno e a mettersi all’opera a testa bassa: caro Ariete,Avrai un lavoro da sudare” (Claudio Baglioni), e questo non ti spaventa!
  • 15/4 cambia ancora l’energia, quando il più attivo, il più combattivo, il più sexy della compagnia, Marte si mette a mollo nei Pesci, dove impara a non forzare la situazione e a seguire il flusso, senza opporre resistenza, come nelle arti marziali: “Seguo questo flow, sento il movimento che si muove lento, non ho fretta, scendo in strada” (Irama)
  • 16/4 questa Luna Piena, in Bilancia, tutta sola osserva il resto del Cielo e fa luce su quelle emozioni che fanno scattare i Segni Cardinali (Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno): “E qui comando io e questa è casa mia, ogni dì voglio sapere chi viene e chi va” (Gigliola Cinquetti)

Mentre scrivo questo bollettino, fremo di aspettativa per la Congiunzione dell’Anno e mi sento così, un po’ psichedelica:

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento