VERGINE: l’oroscopo di marzo

(liberamente aperto e chiuso sul primo e l’ultimo verso de “L’Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto, che rese buffa la sua musa)

Le donne, i cavalier, l’arme e gli amori

Scuotono quel mondo che c’è fuori

E tu lo guardi come dietro a un vetro

Incredulo di quanto sia concreto.

Concediti almeno qualche volta

Di scender tra la folla in giravolta

Ma attenta all’altrui invidia dolorosa

Che fu si altera al mondo e si orgogliosa.


Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento