5 dicembre Dario Fo

morte accidentale di un anarchico

    Mi sa che alcuni di voi sono troppo giovani per collegare a cosa si riferisce questa famosissima commedia di Dario Fo. Eppure fa parte di un passato non poi così lontano. Sicuramente durante l’autogestione al liceo questa storia sarà venuta alle orecchie dei più perché è un fatto di cronaca talmente indecente, che quel genio di Dario, non per altro premio Nobel, ha trovato il modo di raccontare e denunciare ironicamente. Anche Vasco lo cita in una delle sue canzoni più datate e più forti.

    E per farvi capire che razza di casino hanno fatto quelli lì, quelli delle alte sfere, quella notte, Fo per evitare le decine di processi a suo carico ha spostato la programmazione dall’Italia all’estero. Roba che scotta ancora adesso.

    Comunque sia, ricordatevi di chiudere sempre bene le finestre…soprattutto d’inverno, perché fa freddo!!!

     

    Il 5 dicembre 1970 fu rappresentata per la prima volta a teatro “Morte accidentale di un anarchico” sotto l’ironico segno del sagittario

    Che Giove Assista chi condivide!

    Commenti

    Iscriviti alla newsletter!

    Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla nostra newsletter.