Saturno contro? No panic!

Cosa fare e cosa non fare con Saturno Contro

    Per prima cosa ci tengo a rassicurarti. Insomma il mio blog non si chiama “Una Parola Buona Per Tutti” mica per niente, qui si guarda sempre il bicchiere mezzo pieno!

    Ho non una ma ben due buone notizie anche per te che se sei capitat* qua probabilmente sei in panico.

    La prima buona notizia è che Saturno contro non sta contro per due anni e mezzo, cosa che credono in molti. Saturno infatti si muove piuttosto lentamente e resta in un segno zodiacale circa 3 anni. Detto questo, all’interno di tale segno zodiacale si muove, di circa 10 gradi all’anno. Quindi diciamo che, proprio male che ti vada, ce l’avrai contro per un anno intero. Di solito per 6 mesi. Se ti dice culo te la cavi con 3 mesi. Per saperlo devi sempre controllare i gradi ai quali si trova il tuo Sole, il tuo Ascendente o il pianeta del tuo tema natale che viene colpito da Saturno. Ok?

    La seconda buona notizia è che Saturno contro nella vita si fa sentire spesso per cui diciamo che non è (quasi mai) un evento catastrofico di quelli che capitano una volta sola e segnano un prima e un dopo. Quello lo lasciamo ai pianeti lenti: Urano, Nettuno e Plutone.

    Poi, altra bella notizia (bonus!): con Saturno contro si cresce, ci si evolve, si dà il via a grandi e nuovi passi, si diventa grandi e saggi. Qualche volta, per fare questo, si passa attraverso un periodaccio oppure si rivela necessario fare delle scelte dolorose.

    Perché Saturno, sempre, segna l’abbandono di qualcosa per aprirci a qualcosa di nuovo. Questa formula si applica in millemila modi differenti e non sempre dolorosi.

    Prima di tutto bisogna guardare il tema natale e capire se la persona è predisposta ai tagli e ai cambiamenti oppure se, di natura, preferisce mantenere lo status quo e la routine. Se fa fatica insomma a lasciar andare oppure se lo fa con naturalezza per cambiare. Già questo ci da una buona indicazione di come vivremo il Saturno contro.

    Poi, bisogna vedere se ci sono anche altri transiti importanti contemporanei. Sono belli? Sono brutti? Anche questo serve per definire la situazione. Infine è necessario capire il grado di profondità, evoluzione e lavoro su di sé del soggetto. Più è profondo meno è in balia di Saturno contro.

    E qui scatta la TEORIA DELLA GINNY:

    via GIPHY

    Se uno Saturno lo guarda in faccia subito e lo risolve subito allora Saturno non diventa cattivo. Se invece questo qualcuno fa orecchie da mercante e finge di non vedere quello che c’è da riparare e risolvere, allora Saturno s’incazza. E se s’incazza Saturno ci fa neri! Quindi, un po’ come la carie, se la sentiamo e la risolviamo in fretta non fa così tanto male né a noi né al portafoglio. Capito?

    5 cose da fare con Saturno contro

    • Prenderci del tempo;
    • Fare un elenco veritiero e ripuliti dal panico di pro e contro di una situazione e guardare davvero in faccia la realtà;
    • Smetterla di avere paura;
    • Tagliare quello che va tagliato senza tante storie, che tanto lo sappiamo benissimo;
    • Andare in vacanza dopo che abbiamo tagliato e complimentarci con noi stess*.

    3 cose da non fare con Saturno contro

    • Chiedere all’astrologa quando finirà perché lei darà sempre una sola risposta “Finisce quando lo risolvi”;
    • Fare finta di niente e tapparsi il naso;
    • Cercare scappatoie o scorciatoie. Saturno vi becca sempre e anche io.
    Che Giove Assista chi condivide!

    Commenti

    Lascia un commento

    Iscriviti alla newsletter!

    Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla nostra newsletter.