13 febbraio: Robbie bad sexy boy

A me i cattivi ragazzi mi piacciono un sacco. E quando si mettono in smoking mi fanno impazzire.

Cosi, quando ho visto il cantante che era stato cacciato per cattiva condotta persino dai Tale That (non dall’oratorio) duettare in smoking e capello leccato insieme a Nicole Kidman… Beh, ho rivalutato la top ten dei miei sogni erotici.

In più il fatto che Robbie Williams fosse il ballerino della boy band con i calzoni calati ha aiutato il tutto: lui, dice, è un nudista naturalista che usa i muscoli e persino il bigolo con una certa naturalezza. Non si fa certo problemi a slinguazzare fan arrapate ad ogni concerto (adesso che è sposato magari di meno) o a fare sesso con generi diversi nei suoi video.

Insomma, diciamo che Robbie è disinibito e provocatore, gli piacciono gli eccessi, ha bisogno dell’idolatria del suo pubblico anche se poi se ne lamenta, l’equilibrio non è il suo forte ma la determinazione si.

Nessuno all’inizio avrebbe scommesso sulla sua testa calda ma poi, da solo, ha collezionato successi: Angel, ad esempio, ha il primato di canzone più richiesta ai funerali. Ecco, a questo non alveo proprio mai pensato.

Se fosse un cartone animato sarebbe Barth Simpson. uno che prende resti a sberle se fosse tuo parente ma all’esterno è simpatico. Uno che ha chiesto ufficialmente in radio alla sua fidanzata di sposarlo e poi ha detto che stava scherzando. Uno che per provare di essere etero (e chi se ne frega!) ha denunciato in una causa milionaria una grande casa editrice. Robbie, ci piaci lo stesso: gay, etero, con e senza pantaloni. Addirittura sposato. Vedi un pò!

ROBERT PETER (Non Maximilian) WILLIAMS È NATO A STOCK-ON-TRENT IN INGHILTERRA IL 13 FEBBRAIO 1974 RAPPRESENTANTE INDISCUSSO DEL SEGNO DELL’ACQUARIO.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=f43nR8Wu_1Y[/youtube]

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento