13 NOVEMBRE: FINALMENTE LIBERA

    asskCelebriamo oggi il quarto anniversario della liberazione dagli arresti domiciliari del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, politica birmana da anni impegnata per la difesa dei diritti umani del suo popolo vessato dalla dittatura militare.

    E’ stata pluripremiata e supportata dai più prestigiosi salotti politici e culturali, per lei si è mobilitato mezzo mondo, le band più famose le hanno dedicato canzoni che in Birmania è proibito importare, detenere e figuriamoci ascoltare, pena la reclusione.

    Viviamo in questo mondo moderno pieno di contraddizioni: adesso con uno smartphone è come se avessi un pc fatto e finito, ma tascabile. Eppure, davanti a tanto progresso, c’è chi per più di ventanni è stata reclusa solo perché cercava di fare la cosa più ovvia: difendere i diritti umani e promuovere la non-violenza.

    DAL 13 NOVEMBRE 2010 AUNG SAN SUU KYI E’ LIBERA. EVVIVA!

    Che Giove Assista chi condivide!

    Commenti

    Lascia un commento

    Iscriviti alla newsletter!

    Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla nostra newsletter.