14 dicembre: il ballo di San Vi…nicio

20121214-083739.jpg

Vinicio, un nome scelto da suo padre in onore di un fisarmonicista celebre negli anni sessanta, ben presto si è rivelato una profezia! Artista nato in Germania, vissuto in Emilia Romagna, residente a Milano e con il cuore altrove (l’Irpinia), e’ più del cantautore che si dice che sia. Le sue canzoni ballate, poesie, favole. Possono fare innamorare tanto quanto rendersi insopportabili. Io, modestamente, ho toccato artisticamente i due estremi 🙂 !
Al liceo infatti trotterellavo sulle note de “il ballo di San Vito” e, a furia di fare giravolte e saltelli, con il passare degli anni mi sono un po’ allontanata dalla sua musica. Diventando una “dura”, almeno credevo di esserlo, non ho avuto più tempo per ascoltare le sue storie e ho abbandonato completamente l’artista al suo destino! E poi cos’è successo?? Be’ l’ho conosciuto!! Mi ricordo che hanno dovuto convincermi, un po’ per timidezza un po’ perché sono testarda, e alla fine Vinicio, per me, e’ stato una sorpresa. La sua immagine romantica corrisponde alla realtà: champagne, bicchieri di cristallo della nonna e il colore rosso. Questo e’ quello che posso dirvi per descrivere quel momento. Il disordine che negli ultimo anni ho percepito nella sua musica e scomparso lasciando una scia melodiosa di strofe… Chi mi invita a ballare??

VINICIO CAPOSSELA E’ NATO IL 14 DICEMBRE 1965 SOTTO IL SEGNO DEL SAGITTARIO

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento