25 gennaio: scrivere nella stanza della Woolf

Se sei una ragazza (a prescindere dall’età lo siamo tutte) e ogni tanto ti piace scrivere, anche un pensiero scarabocchiato sul block notes dietro la lista della spesa o magari per diletto o per passione come noi astro blogger, sperando che il tuo pensiero comunichi con quello di altri e che da questo incontro nasca qualcosa di bello…bè, non potresti non avere su una mensola di casa un libro di Virgina Woolf. Perché lei è stata una rivoluzionaria del pensiero femminile, dando alle donne il potere della penna e il vanto di poterla usare come forma di arte e non in quanto “socilamente utile” o “moralmente consono” come si pretendeva che fosse ogni attività svolta da donne al suo tempo. Perché è stata da perfetta Acquario una che ha saputo andare controcorrente, perché è stata la prima ad usare in letteratura il “flusso di coscienza”, che meglio di ogni altro fotografa nei suoi meandri il pensiero della maggior parte di noi in certamente più d’uno tra i momenti della giornata, sicuramente tra quelli più intimi. Perché all’intimità ha saputo arrivare nelle sue opere come solo una donna saprebbe fare.

E poi perché ha scritto una frase che io trovo meravigliosa: “Una donna deve avere denaro, cibo adeguato e una stanza tutta per sé se vuole scrivere romanzi”.

Ci auguriamo tutte di avere una stanza tutta per noi dove scrivere…e vivere liberamente il pensiero!

 

VIRGINIA WOOLF è NATA IL 25 GENNAIO 1882, SOTTO L’AVANGUARDISTA SEGNO DELL’ACQUARIO

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento