Daniele Luttazzi: dal circo mediatico all'oblio dell'esilio

26 GENNAIO: DANIELE LUTTAZZI

“Quest’edizione del telegiornale andrà in onda in forma ridotta per venire incontro alle vostre ridotte capacità mentali” … chi non sorride ripensando al Tabloid di uno straripante Daniele Luttazzi che interagisce con la Gialappa’s Band a fine anni ’90?

Chi non ricorda poi l’Editto bulgaro scagliato da Berlusconi contro il programma Satyricon dello stesso Luttazzi accusato – insieme a Santoro e a Biagi, in altre sedi e in altri studi televisivi – di fare un uso “criminoso” della tv di Stato? Tutte e tre le trasmissioni furono cancellate dai palinsesti Rai, l’atto più grave di Luttazzi fu l’intervista a Travaglio e la presentazione del suo libro L’odore dei soldi.

E’ fresca, freschissima, la notizia dell’assoluzione di Travaglio, Freccero e Luttazzi dall’accusa di diffamazione che rischiava di costare loro 10 milioni di euro di risarcimento a Silvio Berlusconi.

Oggi quindi, il nostro Acquario, che ostenta la sfacciataggine e il gusto per la polemica tipici dei nati in questo giorno, ha più di un motivo per festeggiare: dal compleanno a un eventuale ritorno sul piccolo schermo, dove – chissà – potremmo tornare a sentire la sua cadenza romagnola scandita da un turbinio di parole e animata da una lucidità di pensiero e da una cultura davvero fuori dal comune!

 

DANIELE LUTTAZZI E’ NATO A SANTARCANGELO DI ROMAGNA IL 26 GENNAIO 1961 SOTTO LO SFACCIATO SEGNO DELL’ACQUARIO

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *