28 Maggio: You should be so lucky, Kylie

Ancora prima di Nemo e Nicole Kidman, lei sicuramente ha contribuito a rendere famoso il suo continente fino ad allora noto per canguri, koala, e boomerang. Certo lei è una mammifera tutt’altro che normale, direi un vero fuoriclasse, se pensiamo alla sua storia personale.

Starlette della più famosa soap opera australiana, Kylie deve la sua fama ad un evento benefico, durante il quale per “beneficenza” canta e subito le viene offerto un contratto con la Mushrooms Records. Pubblica il primo album dal titolo “Kylie” e il successo è mondiale.. Tutte le teenagers di allora si ritrovano a canticchiare allegramente davanti allo specchio con una cotonatura impressionante ” I should be so lucky, lucky, lucky…”
Negli anni successivi pubblica altri album che decretano un discreto successo, contornato da alcuni amori infelici nel mondo musicale.
All’inizio del 2000 però accade il “miracolo”, grazie ad un motivetto orecchiabile e musicale, unito ad un video davvero ad hoc (la cantante che in shorts inguinali fa addominali sul bancone del locale), Kylie diventa la reginetta incontrastata del pop con la splendida “Spinning Around” che le varrà la nomea di culetto più bello del pop.
Dallo stesso album viene tratto il singolo Kids duetto con Robbie Williams, e anche qui all’immaginazione è lasciato ben poco, anche perché i due danno addito a varie voci ce durante lo shooting li vogliono coinvolti sentimentalmente…  Nessuno smentisce ne conferma tali voci, ma diciamo che servono quanto basta a far spopolare il pezzo nelle radio.
Eppure Kylie non è ancora appagata ed è infatti l’anno successivo che pubblica quello che io definisco sicuramente il suo successo maggiore “Can’t get you out of my Head”, coadiuvato da un video che per i tempi io definisco perfetto: ritmo incalzante e vestiti (più l’assenza che la presenza) che esaltano quella piccoletta che sprizza erotismo da tutti i pori. Ecco come è nato il fenomeno Kylie, per cui che dire, adesso che ne ha quasi 50 di anni forse sarebbe il caso di smettere di indossare shorts troppo corti, ma come darle torto? Alla fine se oggi è una diva internazionale lo si deve davvero a quelle chiappette, per cui finchè non demorde, le permetto questo e altro.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Na-rQy9PRlA[/youtube]

KYLIE MINOGUE E’ NATA A MELBOURNE IL 28 MAGGIO 1968, SOTTO L’ARTISTICO SEGNO DEI GEMELLI.. AH LO STESSO GIORNO MA QUALCHE ANNO PRIMA E’ NATA LA MIA SPLENDIDA MAMMA!

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento