12 dicembre: Gustave… Bovary

20121211-231821.jpg
C’è un gioco che si fa da piccoli e a volte anche da grandi, quello del “se fossi” lo conoscete?? Ci si immedesima in un personaggio e ci si descrive attraverso la similitudine con una verdura, un colore, una città… Bene, dovete indovinare il protagonista dell’Al-Manakko di oggi che se fosse un pianeta sarebbe… SATURNO! Facile no?? Sappiamo che è proprio il pianeta rosso che ci spinge a riflessioni esistenziali, a cambiamenti, ad indagini introspettive che non lasciano spazio ad incertezze. Noi siamo gli artefici del nostro destino, possiamo scegliere come affrontarlo, vedendo il bicchiere mezzo vuoto… o mezzo pieno! E voi direte: che c’entra con il nostro personaggio?? C’entra, c’entra! Nel suo romanzo più famoso, Madame Bovary, Flaubert critica duramente la sua protagonista, il contesto sociale e l’epoca in cui vive. Il realismo del suo racconto fa si che non sia compreso dal pubblico perché non ne riesce a cogliere l’invito ad un’osservazione nitida e obiettiva. L’insoddisfazione si chiama Emma, vittima e carnefice di se stessa, artefice del proprio declino.
L’oltraggio alla morale di Gustave Flaubert anticipa di gran lunga le previsioni astrali dettate dal pianeta rosso… incredibile, no??

GUSTAVE FLAUBERT E’ NATO IN FRANCIA IL 12 DICEMBRE 1821 SOTTO IL SEGNO DEL SAGITTARIO

20121211-232224.jpg

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento