16 gennaio: the queen of glamour

Ho lavorato per qualche anno in una famosa casa di moda francese, e vi assicuro che quando ci hanno presentato il profumo femminile che stava per essere lanciato e ho visto lei apparire inondata di velluti e petali di rosa la mia esclamazione è stata: “Ma..sempre lei??? Qualcun’altro, no??” Considerando che tra le altre cose era al tempo stesso testimonial di almeno un paio di brand diretti competitor…si care e cari miei, è sempre lei.

E perché, mi chiederete voi? Bella non è di quelle bellone che ti fanno venir voglia di andare a chiamare in causa le esagerazioni di madre natura…elegante e sofisticata, beh ha un suo fascino per certi versi etereo e signorile, raffinato e carismatico, ma insomma diciamocelo, in calze smagliate e con in mano un mozzicone di sigaretta al seguito di  Pete Doherty non dava la stessa idea di eleganza di un capitello corinzio, ecco. Allora…cosa???

 

Allora c’è che questa donna, di quello che stiamo scrivendo noi e altre migliaia di mani ad una tastiera in questo istante, se ne frega altamente. Lei non dà l’idea di sentirsi bella, lei dà l’idea di una che sa di esserlo e non si è mai chiesta il contario. Lei è una di quelle che, in un modo che io trovo anche abbastanza innervosente, dà l’idea qualunque cosa succeda, di cadere sempre in piedi. Sin dal lancio in Calvin Klein magrissima al limite della sopravvivenza era definita androgina e particolare, mentre alle altre sarebbe stato dato delle fomentatrici di anoressia. Oggi, molto arrotondata e mamma/moglie modello, viene definita “dalle insolite forme generose e super sexy”, mentre per qualsiasi altra si sarebbe sicuramente detto che la cellulite e i chili sopraggiunti la rendevano irriconoscibile persino agli occhi del marito!!! Insomma lei è una che la partita non ha mai pensato nemmeno un secondo di perderla. La solidità e altezzosità, per certi versi, di quello sguardo che da sempre buca video e copertine, è quella di una che passa dall’azione più trasgressiva e biasimabile a quella più casta e tradizionalista e alla richiesta di una spiegazione ti risponderebbe “Embè?.”

No, infatti, niente…

Sì, è sempre lei!

KATE MOSS è NATA IN INGHILTERRA IL 16 GENNAIO 1974, SOTTO L’INSCALFIBILE SEGNO DEL CAPRICORNO

 

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento