17 dicembre: il senso di milla per la neve

Tosta, tostissima. Bella, bellissima. Brava. Arrabbiata. O fragile come il cristallo se la si osserva nei colori candidi e violenti al tempo stesso di tutta la sua figura. Una donna che porta nella tenacia e in quello sguardo gelido e femminilissimo tutta la storia di una famiglia ucraina crescita tra la neve e la povertà, emigrata in California che quasi roboticamente per noi occidentali si risolleva e rinasce. Quella forza è il suo fascino, quasi ultraterreno, che non ha mai avuto nulla della diva nonostante il successo da apoteosi nella moda e nel cinema, ma piuttosto le caratteristiche della ragazza dell’est che pensa di aver mai smesso di combattere per affermarsi.

Per la mia natura, per la mia idea di morbidezza del fascino femminile, la bellezza e il talento di Milla risultano quasi duri, mi colpiscono profondamente ma pungendo, con una sensazione di ammirazione e distanza al tempo stesso.

Del resto io acqua che scorre e plasma, lei fuoco che avanza e penetra…chissà di che segno sono stati i suoi grandi amori, in primis Luc Besson, il regista che la amò da “Giovanna D’Arco” e con il quale ci fu una fina tormentata quanto il fuoco del suo segno, oppure John Frusciante, il chitarrista rock…per arrivare a quella che lei definisce “l’epifania della sua vita amorosa”, la relazione con Paul Anderson…ops, lui del segno dei Pesci. Dunque unione acqua con fuoco possibile?…Ho capito, loro l’hanno risolta così: hanno fatto una bellissima figlia dello Scorpione, che terrà sempre a bada entrambi!!!

MILLA JOVOVICH è NATA A KIEV IL 17 DICEMBRE 1975 SOTTO IL FOCOSO SEGNO DEL SAGITTARIO

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento