28 novembre: Agente Ed, con licenza di inquisire

Ci sono personaggi che nascono dall’idea dello sceneggiatore, altri invece che si costruiscono a tavolino prendendo svariate caratteristiche e mettendole insieme. E poi ci sono le eccezioni. Lui è una di queste.

Non particolarmente bello, ma abbastanza caratteristico da essere notato.
Non particolarmente alto, ma sicuramente adatto per ruoli imponenti.
Non si sa bene come definirlo, il grande Ed, sta di fatto che ovunque lo piazzi lui sta e ci sta pure bene… in Abyss lo scienziato romantico, che scopre la natura aliena di una creatura marina, non l’ha fatto passare per beone, anzi l’ha umanizzato più che mai; pertanto non deve risultare difficile poi immaginarselo dirigere la onnipresente telecamera del GF in The Truman Show. Lui il regista che tutto sa e niente nasconde. Lui che pensa davvero di aver creato un vero legame affettivo con Truman, salvo poi rendersi conto che è solo una questione di audience.

Gli vengono bene particolarmente i ruoli del cattivo, deve essere colpa di quegli occhi così chiari che mettono il ghiaccio nelle vene. Non saprei dire, tranne che comunque vada a me il suo spessore di attore piace.

In A Beautiful Mind, era credibilissimo come agente governativo, soprattutto perché la faccia da macho americano che non chiede permesso a nessuno ce l’ha. Sarà anche colpa della pelata, che rende tutti un pochino più autorevoli, quello che mi piace pensare di Ed è che sia a 360° un bravo attore che si cala nella parte.
Comunque è da notare, in effetti le parti meglio riuscite sono quelle di agenti di qualche ente governativo, nel Socio accanto a Tom Cruise è irritante come non mai,  senza remore e sempre pronti a passare sopra tutto per ottenere i risultati…

EDWARD ALLEN HARRIS NASCE A ENGLEWOOD IL 28 NOVEMBRE 1950 SOTTO L’ECLETTICO SEGNO DEL SAGITTARIO

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento