3 ottobre: il giorno dei ringraziamenti!

C’erano dei nati famossissimi e tutti con cose interessantissime da dire oggi il terzo giorno di Ottobre, baciato dalla costellazione della Bilancia. Ho deciso di raccontare del primo Giorno del Ringraziamento per tre motivi: perché ha una storia di integrazione e collaborazione tra esseri umani di mondi diversi che trovo stupenda, perché metà della mia famiglia e quattro scatenati nipotini vivono in Nord America e festeggiano questa ricorrenza, e infine perché volevo fare anch’io un augurio di buon compleanno e un ringraziamento speciale (oggi si ringrazia il cielo e allora lo faccio anch’io…scusate l’utilizzo personale ma chiaccherare con voi mi piace troppo 😉 !!!) Se mi consentite ne aggiungo addirittura un quarto: nessuno sa mai cosa si festeggi il giorno del ringraziamento né esattamente quando sia, ma solo che nei film si mangiano sempre dei gran tacchini!

Allora la storia bellissima dice che i primi coloni inglesi, arrivati in Nord America nel 1621, avevano visto fallire i propri raccolti e allevamenti di bestiame e stavano per morire di stenti passato il secondo inverno, finché i nativi americani accorsero in loro aiuto e iniziarono ad insegnare ai nuovi venuti cosa coltivare e come, che tipo di animali allevare e con che procedure. Da questa cooperazione “multietnica”, le colonie inglesi decisero di festeggiare con un grande pranzo sempre lo stesso giorno dell’anno la propria salvezza e la ricchezza dei raccolti di lì a venire, tutti insieme. Peccato che la guerra più atroce fu proprio mossa contro quei popoli indigeni che avevano offerto il proprio aiuto ai nuovi arrivati in principio…ma il giorno del Ringraziamento continuò a venire festeggiato e il tacchino rimase da allora uno dei piatti principali, perché era l’animale meglio allevato e simbolo della riscossa “agricola” delle colonie. Per quanto riguarda la mia famiglia, ringaziando il cielo il tacchino viene preparato da mio cognato, Canadese doc, perché mia sorella in cucina ha sempre saputo poco dove mettere le mani. Per quando riguarda il misterioso “quando”, dal 3 Ottobre 1789 George Washington stabilì che in tutta America il Giorno del Ringaziamento dovesse essere festeggiato lo stesso giorno, e di lì a poco si stabilì che dovesse essere il quarto giovedì di Novembre.

Venendo a me, il mio augurio riconoscente va ad una persona piombata come da una stella cadente una strana e scombussolata estiva notte della mia vita di 2 anni e mezzo fa, che ha fatto sì che si rompesse un incantesimo di cui sembravo essere prigioniera e di cui mi ha lasciato generosamente in tasca la formula magica, che ogni tanto ripeto di nascosto. In un incontro “multietnico” che me ne ha fatto ancora di più comprendere l’energia. Buon compleanno ad un mago dal Brasile arrivato su una cometa in Europa fino a me, e grazie al buon Cielo per ogni giorno in cui avremo qualcosa per cui ringraziarlo!

IL GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO FU RESO UFFICIALE E CONTEMPORANEO IN CANADA E STATI UNITI IL 3 OTTOBRE DEL 1789, SOTTO IL LUMINOSO E SPIRITUALE SEGNO DELLA BILANCIA

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento