Un diavolo per Femmyna

Cari Maschi,

questa lettera ve la scrivo come portavoce di tutte le Femmine perché ogni tanto, quando la primavera torna a bussare alla porta e voi avete fatto andare la prima lavatrice in due anni (mischiando i colori ovviamente ma ci eravamo dimenticate di dirvelo), torno a sperare che prima o poi capiate.

Allora, noi Femmyne siamo come un pacchetto di M&M’s con la nocciolina: in uno stesso pacchetto non c’è una M&M’s uguale all’altra. “Eppure io ho comperato un pacchetto”, direte. “Eppure a prima vista sono tutte uguali”.

Le Femmyne sono un esperimento riuscitissimo di ottimizzazione demografica: ognuna ne può contenere un numero infinito. E continuamente rigenerabile.

Queste Femmyne nella Femmyna si intercambiano con un semplice battito di mascara, senza necessità di una motivazione apparente (almeno per voi), non hanno memoria l’una dell’altra, si comprende benissimo quando ne arriva una ma non si ha certezza di quanto si tratterrà. Unica sicurezza: prima o poi se ne andrà. Sicuro. Per lasciare il posto ad un’altra Femmyna… e ciò potrebbe anche farvi rimpiangere quella precedente… e così via, ogni giorno della vostra vita.

Un esempio pratico: sentite la vostra fidanzata alle ore 17 per una “pausa bacino” (la fate tutti, volenti o no) e vi risponde mogia mogia perché il capo le ha fatto lo shampoo e bla bla bla. Alle 18.30 sperate di schivarla a casa mentre lei si cambia per fare yoga e voi andate a bere una birra con gli amici. Invece, per vostra sorpresa, trovate una Femmyna felice, innamorata, che vi zompa al collo e vi chiede di portarla fuori a cena, ma solo dopo la sua lezione di Yoga. Ora, se siete furbi approfittate della Femmyna di turno e la sbattete al muro, perché queste Femmyne sono sempre le prime che se ne vanno. Ma se per caso non avete capito la teoria delle Femmyne (e io che ci sto a fare???!!) allora uscirete beati a sbevazzare mentre lei nel solo tragitto casa-palestra-casa avrà dato spazio a due o tre coinquiline Femmyne a caso. Quella che troverete al vostro rientro potrebbe non piacervi…

Inutile cercare di sterminarle o di comprendere le motivazioni del sovraffollamento o ancora di congelare la vostra preferita insieme alle chele di granchio.

Unica soluzione: imparare a riconoscerle e trovare un vostro equilibrio (perché il nostro è in bilico come sulla bici senza mani e va bene cosi) e sapere che non vi annoierete mai, che ci sarà sempre una femmina pronta a stupirvi e una a farvi incazzare e soprattutto che siete gli uomini più inevitabilmente poligami della storia e non vi rendete conto del vantaggio!!!

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento