12 Luglio: Live at Wembley!

26 anni fa, di sabato, veniva registrato quello che tuttora può essere considerato il miglior live concert del mondo: Queen – Live at Wembley.  Ero troppo piccola per parteciparvi, e sicuramente non era così comune portare i marmocchi ai concerti rock, ma sono certa che i miei genitori rimpiangono ancora oggi, non esserci stati. Loro, grandi estimatori del frontman Freddy Mercury.

Ho avuto la possibilità di vedere gli speciali, e di possedere il mitico vhs. L’ho consumato a forza di riguardarlo tutti insieme di sabato sera, con magari una fetta di pizza sul piatto, e un toast hawaiano nel forno; con mio padre in silenzio religioso a godersi lo show, e mia madre più briosa, a saltellare con me e mia sorella.
Quel concerto rappresenta la quint’essenza di tutto ciò che è la vera musica. Entertainment, lyrics, note, musica dal vivo, passione e fan in visibilio. Mi chiedo cosa abbia rappresentato per quei fortunati, poter essere lì ad ammirare una delle band, che ancora oggi, meglio rappresenta il panorama musicale a 360°.

Io amo i Queen. Amo Freddy soprattutto, ma anche Roger, Brian e John.  Li ho amati a 9 anni, e li amo tuttora.  Per le cultrici di un certo niveau – consiglio – se non l’avete già fatto, di ritagliarvi una serata, spegnere i cellulari, e tutti i tools tecnologici che avete, abbassare le luci e lasciarvi condurre in un mondo magico (non a caso era il Magic Tour), dove penso la perfezione sia stata non solo sfiorata, ma anche raggiunta più di una volta.

Per citare alcuni dei pezzi suonati quel giorno, A Kind Of Magic, Under Pressure, Who Wants To Live Forever, I Want To Break Free, Now I’m Here, Love Of My Life, Tutti Frutti, Gimme Some Lovin, Bohemian Rhapsody e potrei andare avanti elencandoli tutti, perché non menzionarli è come mancare di rispetto a questi mostri sacri. Alcune di queste, a distanza di anni, hanno ancora il potere di farmi venire la pelle d’oca. E so che fra altri 20 anni, riusciranno a darmi le stesse emozioni. Le mode cambiano, l’arte è eterna.

A volte ho la sensazione che il mondo sia un posto meno poetico, da quando Freddy se ne è andato.

IL CONCERTO “LIVE AT WEMBLEY” SI TENNE IL 12 LUGLIO 1986, A WEMBLEY, SOTTO LA BENEVOLA COSTELLAZIONE DEL CANCRO

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento