30 aprile: Intervista con Kirsten

Per un po’ di tempo sono stata convinta che assomigliasse tantissimo a mia sorella. Ovviamente la consanguinea in questione, mi ha fatto subito notare che non gradiva il confronto, in quanto la reputava un po’ racchia. Saranno stati quei canini un po’ affilati?
Non saprei, ma credo che grazie a quel difetto odontoiatrico, sia riuscita ad accaparrarsi il ruolo di “figlia adottiva” del bel Tom e del grandioso Brad. Certo era ancora acerba, ma possedeva già quel fascino inquietante e lo sguardo pieno di Melancholia.

È stato grazie al ruolo di Claire, che l’ho personalmente consacrata ad icona di stile. Trasudava saggezza, semplicità e soprattutto un’incrollabile fede nel perseguire i propri desideri, forte del fatto che i nostri sogni si possono avverare, anche contro ogni pronostico. Confesso che a quel punto ho rivisto più me stessa che non mia sorella (forse anche le origini alemanne e il nome in comune, hanno avuto un ruolo.. magari). Una delle sue battute, resta per me un MUST: “Sono impossibile da dimenticare ma difficile da ricordare!”

Non lo so, sarà che mi piace pensarla come una ragazza non sprovveduta, ma fortemente innamorata dell’amore, tanto da non lasciarsi sopraffare dalle sventure andatele incontro in questi anni. Perché da degna donna toro, anche Kirsten ha conosciuto il suo lato oscuro. Ha vissuto un momento travagliato, fatto di eccessi, un po’ come la sua Marie Antoinette, ed è scomparsa di scena. Si sa, ai toro non piace farsi vedere nei loro momenti no.

Oggi è tornata alla ribalta non solo per le sue doti artistiche, ma anche per il suo senso della moda (altra caratteristica taurina), che le ha permesso di essere scelta da Bulgari come testimonial, per il lancio del nuovo profumo.

KIRSTEN CAROLINE DUNST NASCE IL 30 APRILE 1982, SOTTO IL SEGNO DEL TORO

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento