Saturno retrogrado 2021: quand'è, cosa fa e a chi interessa?

Saturno retrogrado 2021: quand’è, cosa fa e a chi interessa?

Lo so che state andando in panico perché avete letto che Saturno è retrogrado e la cosa vi pare minacciosa e (forse) vi state chiedendo perché non ve ne ho parlato con le lacrime agli occhi e le raccomandazioni da vecchia zia. Adesso vi spiego tutto per bene, chiaramente a modo mio. Partiamo col dire che Saturno è retrogrado una volta all’anno (quindi insomma non è una stranezza) e che quest’anno sarà retrogrado dal 24 maggio all’11 ottobre, quindi un bel po’.

Che cosa significa Saturno retrogrado?

 

La retrogradazione è un fenomeno apparente che dipende dal fatto che noi guardiamo il sistema solare dalla terra (l’astrologia è geocentrica ovviamente essendo il nostro punto di vista) e i pianeti si muovono a diverse velocità rispetto al nostro quindi appaiono talvolta fermarsi e procedere all’indietro. Quindi sono retrogradi tutti i pianeti tranne ovviamente il Sole e la Luna. Quindi insomma Saturno retrogrado non deve farci strabuzzare gli occhi, molti di noi ce l’hanno così anche nel tema natale.

Nel 2021 Saturno retrogrado si muove nel segno dell’Acquario (ma va??) tra i gradi 13 e mezzo e 6 e dato che un pianeta retrogrado si accanisce su determinati gradi sarà ancora più a favore di chi ha pianeti importanti (Sole, Luna, Venere, Marte, Mercurio o l’Ascendente) tra il grado 6 e il grado 14 di Gemelli, Bilancia, Sagittario e Ariete. Allo stesso modo darà ancora più fastidio a chi ha pianeti importanti (non li ripeto) tra il grado 6 e il grado 14 di Toro, Scorpione, Leone. L’Acquario (sempre per gli stessi gradi) è un po’ a sé stante dato che la congiunzione di Saturno non è negativa ma è molto faticosa quindi i fattori da considerare sono troppi per sintetizzarli qua. Tocca chiamare l’astrologa!

via GIPHY

Saturno fa paura e dà fastidio perché è un pianeta che chiude i cerchi e noi abbiamo sempre strizza di chiudere i cerchi anche se non ci fosse più alcun motivo per tenerli aperti. Quel tizio che ha detto “si chiude una porta e si apre un portone” probabilmente parlava di qualcun altro e non di se stesso. Comunque aveva ragione. Anzi, se è vero che le stelle servono solamente ad indicarci una strada è ancora più vero che quando arriva Saturno dobbiamo ascoltarlo altrimenti poi ci viene vietato dalla convenzione astrologica intergalattica di rompere i maroni lamentandoci. Ok?? Ve l’ho spiegato per bene qua. Comunque non voglio negare l’evidenza: Saturno quando sta a sfavore è faticoso, innervosisce, sembra non avere alcun tatto per i nostri sentimenti. E infatti non ce l’ha.

Saturno retrogrado a livello di astrologia mondana e di significato generale indica che dobbiamo ripensare, rivalutare, riconsiderare, guardarci indietro con attenzione. Non tornare indietro, sia chiaro. Però dobbiamo guardare quello che è stato e capire per bene. Saturno è un pianeta della logica, della comprensione, della maturità e per questo quando è retrogrado vuole indicarci gli errori con la matita rossa e blu delle maestre. In questo primo periodo e fino alla fine di giugno 2021 saranno contemporaneamente retrogradi sia Saturno sia Mercurio come a dire che proprio mentre stiamo ripartendo (evviva!) è bene guardarci indietro con enorme attenzione. Per capire. E’ un monito importante. In questi giorni (il 10 giugno) avviene anche l’eclissi di Sole (ovviamente in Gemelli) e di nuovo il cambiamento è nella rinascita ma non dobbiamo comportarci da Gemelli ovvero come degli adolescenti dopo l’esame di maturità. Tocca tenere la testa sulle spalle.

In più, e qui viene il bello, tornando retrogrado Saturno torna in quadratura ad Urano e oramai lo sanno anche i battiscopa che questa quadratura è il simbolo astrologico del 2021. Ve l’ho detto anche qua. Diciamo che per tutto il mese di giugno i due pianeti si sfidano girando intorno come due boxeur tra il 12simo e il 13simo grado, Urano del Toro e Saturno in Acquario. Quindi?? Ancora una volta i due pianeti dei cambiamenti sembrano dirci che la strada vecchia non è più ripercorribile e che siamo noi a dover cambiare prospettiva, punto di vista. Urano in Toro mina la routine, la confort zone, le sicurezze, tutto ciò che è fisso e soprattutto mina le strutture economiche che hanno queste modalità. Saturno in Acquario sembra indicare che questa sia la strada: una nuova indipendenza dove davvero la comunità si renda conto di essere fatta di tanti singoli e ogni singolo si senta parte della comunità non solo nei diritti ma anche nei doveri. Sono un po’ polemica, lo so, ma questa situazione ci ha insegnato come siamo davvero tutti uguali, tutti sulla stessa barca ed è bene che ci aiutiamo, che ci mettiamo in gioco subito per lavorare alla res publica con maturità e impegno. Come Saturno vuole.

Se avete domande, commenti o altro potete farli qua sotto. In Saturno we Trust.

Love,

Ginny

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *