Le perle della Ca: maggio

Che i fiori regalati, abbiano un significato, è cosa assai nota. Chi di noi, inguaribili romantiche, non ha desiderato almeno una volta  ricevere un mazzo di rose rosse a gambo lunghe, dal proprio Maschio Alfa? Tutte! Chi più chi meno, anche  quelle come me, che non sanno minimamente cosa sia il Pollice Verde.

 I fiori sono belli, punto e stop. Sono belli da ammirare e sono belli da odorare. Non a caso anche noi a volte ci sentiamo un po’ tali…. Ma quello  è tutto un altro discorso.

La pittura si è cimentata costantemente nella fedele riproduzione di questi simboli di vita, i cari Pierre-Auguste e Vincent sono diventati famosi, riproducendo ninfee girasoli. La musica ne decanta le doti di purezza, Concato è solo uno dei tanti che ha reso omaggio ad un “Fiore di Maggio”.

E lo zampino ce l’ha messo anche l’amico Sigmund! Eh già, perché non bastava trovarci connotazioni sessuali nelle visione oniriche, bisognava anche specificarne le motivazioni! Ah Sigmund, uomo dai mille misteri e da più risposte.
A volte un fiore è soltanto un fiore.
Come diceva il Piccolo Principe, “Una rosa resta una rosa, anche chiamandola con un altro nome”.

Pertanto miei fiorellini di campo, che vi sentiate petunie o dalie non demordete, perché se è vero che la natura provvede a darci tutto ciò di cui abbiamo bisogno, è anche vero che prestare un orecchio a qualche consiglio, possa fare la differenza. Ancora di più, se il consiglio arriva dalle stelle di Ginny.

Buon maggio.
Ca

Ariete: non devi combattere troppo spesso con il nemico, altrimenti gli insegnerai la tua arte bellica.

Toro: L’unica differenza tra un capriccio e una passione che dura una vita, è che il capriccio dura un po’ più a lungo.

Gemelli: Sincerità è cuore aperto. La si trova in pochissime persone: quella che si vede di solito è soltanto una sottile dissimulazione per accattivarsi la fiducia altrui.

Cancro: Ciascuno, a modo suo, trova ciò che deve amare, e lo ama, la finestra diventa uno specchio; qualunque sia la cosa che amiamo, è quello che noi siamo.

Leone: Qualunque decisone tu prenda è perfetta perché è la tua. La vita è semplice, basta aprire la porta giusta.

Vergine: Le decisioni devono essere prese con coraggio, distacco e, talvolta con una certa dose di follia – non la follia che distrugge, bensì quella che conduce l’essere umano a compiere il passo al di là dei propri limiti.

Bilancia: Se vero è che il primo amore non si scorda è anche vero che quello che dura è l’ultimo.

Scorpione: Il momento più critico giunge sempre con la vittoria.

Sagittario: L’ansia non ci sottrae al dolore di domani, ma ci priva della felicità di oggi.

Capricorno: La pazienza può far germogliare delle pietre, a condizione di saper aspettare.

Acquario: Esitare va benissimo, se poi fai quello che devi fare. 

Pesci: Oggi gratta il passato dal biglietto della tua vita e decidi cosa scriverci sopra!

Autore

Che Giove Assista chi condivide!

Lascia un commento