50 Candeline per Hugh Jackman

Wolverine per sempre

Non so quale sia il futuro della saga Marvel, certo è che lui sarà sempre Wolverine! Unico, inimitabile, fisicamente così prestante, da aver insegnato ai successivi supereroi come mettersi in forma, vedi Superman, Batman e così via. Proprio così, signore e signori, oggi 12 ottobre, Mr. Hugh Jackman aka Logan aka Wolverine, compie 50 anni sotto il segno della #bilancia.
A guardarlo non si direbbe effettivamente, ma ciò che mi ha lasciato più basita, è il fatto che non solo nell’interpretare il supereroe fosse eccellente, ma anche in eroi romantici non sembrasse un tonno in salamoia. Ovviamente sono stata folgorata, quando ho scoperto le sue doti canore e danzanti (Les Miserables e The Greatest Showman dovrebbero giusto giusto darvene un’idea).
Insomma non solo vorresti Hugh Jackman affianco in uno scenario apocalittico, lo vorresti pure per sognare romanticamente quelle che potrebbero essere le opportunità del domani. E chiudo qui che se no divento melensa. Beh i punti salienti della sua vita li conoscete: australiano, sposato con una donna più grande di lui, della quale è innamorato follemente da 22 anni, e con la quale ha adottato due bambini. Vivono felicemente per la maggior parte in America, e non sono mai fuori riga.  Direi che questo basta e avanza.
Vorrei però aggiungere una chicca: per coloro che non avessero avuto il piacere di guardarlo, consiglierei caldamente di guardare Comic Movie, e poi dirmi se il nostro Hugh non è un uomo con le palle!
Detto questo, e tralasciando ulteriori spoiler, vorrei permettervi di ricordarvi 5 delle sue frasi più ispirate negli ultimi anni. Godetevele, e ovviamente Buon compleanno Logan!

“X-Men è stato un vero trampolino di lancio. Mi ha permesso di fare tantissime cose diverse. In più ho sempre amato il personaggio, ha sempre avuto qualcosa di speciale”

“Purtroppo gli uomini hanno persa coscienza del proprio ruolo. Si depilano. Sulla mensola del bagno hanno più cremine delle donne. Sono timidi, piangono.”

“Oggigiorno il messaggio è: prenditi la donna che vuoi. È come girare per il supermercato con la lista della spesa. Tette grosse, ok. Sedere alto, ok. Non rompe. Perfetta. Invece la domanda che bisogna porsi non è -cosa voglio? , ma – cosa ho da offrire?- “

“Volevo fare un film perfetto per dire ai miei nipoti: “Se dovete guardare un film di Wolverine, guardate questo. Questo è il suo film definitivo”

“Ci vuole sentimento. Oggi gli uomini non corteggiano più. Dicono che non è più di moda, che è roba da deboli. Tutte scuse. La verità è che sono troppo pigri. Io sarò all’antica, ma adoro fare la corte ad una donna.”

Commenti

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla nostra newsletter.